Ricette dal cinema: l’hamburger ideale di “Supersize me”

17 Agosto 2012
di roby

Dodici chili in più, colesterolo a livelli record, emicrania e perfino i primi sintomi della depressione: sono questi i risultati dell’esperimento del regista Morgan Spurlock per il mitico docufilm, “Supersize me”, diventato una crociata contro il modello alimentare americano propinato dai fast food. Per settimane, infatti, il regista in prima persona ha mangiato sempre e solo in posti che servono cibo-spazzatura per documentarne il triste e gonfio esito di quest’insana abitudine dei suoi connazionali. Sarà un caso, ma da allora catene famose in tutto il mondo hanno iniziato a scrivere in maniera più chiara le calorie e addirittura a incrementare l’offerta di insalate e piatti light… voi non ci provate, eh, a imitarlo, o almeno solo una volta, preparando questo hamburger davvero eccezionale!

Cosa vi occorre per 4 persone: 4 hamburger di manzo da 150 g l’uno, 16 fette di pancetta affumicata, 2 cucchiai di senape, 4 d di vino bianco, 10 g di zucchero, 1 cucchiaio d’olio, sale e pepe q.b.

Come si preparano: avvolgete ogni hamburger con 4 fette di pancetta disponendole a croce e fermandole con uno stecchino. Scaldate l’olio in una padella abbastanza ampia e rosolatevi gli hamburger a fuoco vivo 4 minuti per parte o comunque finché la pancetta non sarà ben dorata. Spegnete il fuoco, togliete gli hamburger dalla padella ma conservate il fondo di cottura cui aggiungerete la senape, il vino, lo zucchero e un pizzico di sale. Fate restringere questa salsina a fuoco basso fino alla cremosità desiderata, poi rituffatevi dentro gli hamburger facendoli insaporire per qualche minuto. A cotture ultimata serviteli coperti con la salsa rimanente e accompagnati da una montagna di patate fritte.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: BISCOTTI ALLA NUTELLA