Per merenda: frutta o merendine?



Meglio una mela o un buondì al cioccolato? Per rispondere alla delicata questione 23.500 studenti di 1.045 classi partecipano in Emilia ad un interessante progetto pilota di educazione alimentare denominato “Frutta Snack”.

La sperimentazione, che coinvolge 41 scuole superiori nelle tre province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna, prevede l’installazione di distributori automatici di frutta nei locali scolastici, per sostituire la classica merendina durante l’intervallo a un prezzo accessibile.

I ragazzi avranno a disposizione diversi prodotti a base di frutta fresca e trasformata, rigorosamente locale, tra cui: macedonia, verdura in pinzimonio, mele tagliate a fette, baby carote, spremuta di arance fresche, polpa di frutta senza zucchero, yogurt drink alla frutta, frutta secca e succhi di frutta biologici.

  • shares
  • Mail