La ricetta della pizza napoletana con lievito madre

22 Agosto 2012
di roby

Partiamo dal presupposto che la pizza, specialmente quella della tradizione napoletana, andrebbe cotta a legna. Se, tuttavia, volete provare l’ebbrezza di prepararvela a casa con tutti (o quasi) i crismi, nell’impossibilità di un forno a legna a disposizione, almeno usate il lievito madre, cioè quello naturale. Per prepararlo in casa occorrono circa 15 giorni e una temperatura costante di 20-22°. Si dosano in proporzione acqua e farina, poi si lascia l’impasto a riposare in un luogo asciutto e caldo, quindi ogni due giorni si compie l’operazione del ‘rinfresco’, cioè si unisce il composto ad altra farina e altra acqua, poi si lascia riposare di nuovo e ogni volta si ricomincia da capo.

Ingredienti

Cosa vi occorre per 4 pizze da 30 cm di diametro: 800 g di farina, 40 g di lievito madre, acqua tiepida e sale q.b., 400 g di pomodori pelati, 3spicchi d’aglio, una decina di foglie di basilico, origano e olio q.b.

Preparazione

Come si preparano: preparate l’impasto disponendo la farina a fontana, dentro il lievito a pezzetti, il sale, un filo d’olio e l’acqua sufficiente a ottenere un impasto morbido e liscio. Fatelo lievitare al caldo per almeno 2 ore e mezzo, poi stendetelo su un piano infarinato fino a ricavare 4 pizze spesse circa 1 cm al centro e di più sui bordi, quindi conditele con i pomodori che avrete schiacciato con la forchetta, salate, bucherellatele e fatele lievitare ancora per 20 minuti. Infornatele a 200-250° per una ventina di minuti, sfornate e aggiungete a crudo basilico e origano, un filo d’olio e l’aglio tritato, quindi infornate altri 5 minuti prima di servire.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: Fattoria Buca Nuova: Gusto on The Road