Il cavolfiore affogato al vino bianco per un contorno gustoso

Un contorno proveniente dalla cucina siciliana: ecco il cavolfiore affogato al vino bianco con la ricetta sfiziosa

Il cavolfiore affogato al vino bianco per un contorno gustoso

Proveniente dalla tradizione siciliana, il cavolfiore affogato al vino bianco rappresenta una variante del classico con il vino rosso. Altrettanto sfizioso, il cavolfiore così preparato si presta ad essere servito come contorno rustico per accompagnare secondi piatti preferibilmente a base di carne.

Nel caso in cui avanzi, non abbiate dubbi: utilizzatelo come condimento per la pasta o come ripieno di torte o strudel salati, per la serie "non si butta via niente". Un pizzico di peperoncino, se piace, risulta il completamento ideale del piatto. Perfetto da portare in tavola all'arrivo dei primi freddi, specie in inverno, ecco come si prepara.

Ingredienti

1 cavolfiore
1 cipolla bianca
1 spicchio di aglio
50 gr di olive nere
un paio di filetti di acciughe dissalate
1 bicchiere di vino bianco secco
sale e pepe
olio extra vergine d'oliva qb

Preparazione

Lessare il cavolfiore, dopo averlo lavato e ridotto in cimette, in acqua bollente salata. Scolarlo e tenerlo da parte. Adesso mettere a rosolare in un tegame, in poco olio, la cipolla tritata, lo spicchio di aglio e le acciughe a pezzi. Una volta ben insaporito il tutto unire anche il cavolfiore e le olive. Dopo un paio di minuti sfumare con il vino bianco e fare evaporare, quindi proseguire la cottura per 5 minuti regolando di sale e pepe. Servire tiepido.

  • shares
  • Mail