La pasta con cavolfiore e bottarga, la ricetta del primo della tradizione romana

Profumata e saporita: ha tutti i pregi la pasta con cavolfiore e bottarga

Pasta con cavolfiore e bottarga

Pochi la conoscono, eppure appartiene ai ricettari romaneschi più fedeli alla tradizione la pasta con cavolfiore e bottarga che impariamo a cucinare oggi. Ovviamente potete obiettare che più che il cavolfiore, a parlare romano è il broccolo (provatela anche così, per carità), ma la tradizione è tradizione ed è molto chiara. Gli unici suggerimenti che mi sento di darvi prima di iniziare è utilizzare la bottarga di tonno e non di muggine, e di preferire alla pasta corta quella lunga, come le linguine.

Ingredienti



    200 g di linguine
    1/2 cavolfiore
    1 spicchio d’aglio
    bottarga di tonno q.b.

Preparazione


Pulite il cavolfiore mantenendone le rosette e le parti più morbide, quindi cuocetelo al vapore per evitare che assorba troppa acqua. Fatto ciò, sminuzzatelo e fatelo saltare nell’olio cui avrete aggiunto l’aglio tritato in un’ampia padella lasciando che si ammorbidisca per bene.

Io vi consiglio di aggiungere qualche cucchiaiata di acqua di cottura in modo da rendere il composto più cremoso possibile. Una volta scolata la pasta al dente, ripassatela in questa salsina, cospargete con generose cucchiaiate di bottarga di tonno a vostro gusto e servite.

Foto | Joan Nova

  • shares
  • Mail