Le olivette di Sant’Agata, il dolce tipico catanese

6 Febbraio 2017

Le olivette di Sant’Agata sono dolcetti tipici catanesi che si preparano in occasione della patrona, Sant’Agata. La festa di Sant’Agata è molto sentita a Catania, l’intera città si ferma per onorare la Santa e renderle omaggio, questa festa è stata dichiarata dall’UNESCO Bene Etno Atropologico della città di Catania. Quando la vergine Agata si rifiutò al proconsole Quinziano venne condotta in carcere, prima di entrare in cella si abbasso per allacciarsi un calzale e proprio in quel punto in cui lei sfiorò terra nacque un albero di ulivo che, nel giro di pochi giorni, si riempì di frutti. Da allora ogni anno a Catania vengono preparate le olivette per ricordare questo miracolo.

Ingredienti

    500 g di farina di mandorle
    500 g di zucchero
    125 g di acqua
    Un cucchiaio di estratto di vaniglia
    colorante alimentare verde
    2 cucchiai di rum
    zucchero semolato o cioccolato di copertura

Leggi anche: La ricetta della cartocciata catanese da fare in casa

Preparazione

Prendete una pentola e mettete acqua e zucchero e cuocete a fuoco dolce, quando bolle mescolate un po’ e spegnete quando avrà una consistenza leggermente filante. Unite la farina di mandorle e la vaniglia e mescolate bene fino ad avere un composto omogeneo, morbido ma anche sodo, se serve potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua. A questo punto aggiungete il rum e il colorante alimentare e mescolate tutto fino ad avere un colore omogeneo. Formate delle palline allungate e infilzatele con uno stuzzicadenti per fare il buchino.

Passate le olivette nello zucchero semolato oppure immergetele nel cioccolato fuso, potete usare sia quello bianco che quello fondente, fate asciugare e servite. Le olivette si conservano a lungo e sono perfette anche da regalare.

Foto | da Pinterest di Francesca Gullotta

I Video di Gustoblog: Sapori e Dissapori – “Bistecca al sangue…”