Il cuoco ha avuto la meglio sul Primo Ministro

Jamie Oliver ce l'ha fatta.

Il premier inglese Tony Blair, non si sa se per vera convinzione o per campagna elettorale, ha accettato le richieste del noto chef, presentate come campagna "Feed me better" (dammi da mangiare cose migliori).

Ce ne informa Greenplanet, che riporta alcuni passaggi di Blair ripresi dall'edizione domenicale dell'Observer:

"Abbiamo già ridotto il sale, i grassi e gli zuccheri contenuti nel cibo delle mense... Prenderemo esempio dal notevole lavoro svolto da Jamie Oliver nelle scuole, per incoraggiare l'uso di prodotti locali e biologici, per eliminare il cibo industriale."

Un buon inizio...

  • shares
  • Mail