La pecorella pasquale con la ricetta originale siciliana

Simbolo della tradizione pasquale siciliana, ecco come preparare la pecorella di martorana

La pecorella pasquale con la ricetta originale siciliana

Poco prima di Pasqua non c'è bar o pasticceria che non ne abbia almeno una esposta in bella mostra: sto parlando della pecorella pasquale da realizzare con la ricetta originale siciliana.

Alla base della pecorella pasquale c'è la ricetta delle monache della Martorana dalle quali prende il nome l'impasto, una sorta di marzapane, che ne sta alla base.

Inutile sottolineare come, data la ricetta veramente semplice, possiate realizzarne diverse, una dopo l'altra, a patto abbiate a disposizione l'apposito stampo di gesso, necessario per ottenere un risultato impeccabile.

Ecco, di seguito, la pecorella pasquale con la ricetta siciliana: seguitela alla lettera e non avrete difficoltà. Sia il miele che l'aroma di mandorle amare previsti sono facoltivi ma contribuiscono a regalare al dolce un gusto inconfondibile.

Ingredienti

250 gr farina di mandorle
200 gr zucchero a velo
1 cucchiaio di miele
essenza mandorla amara
50 ml circa di acqua
colorante alimentare marrone
penna per alimenti nera, rossa e marrone

Preparazione

Versare la farina di mandorle sul piano di lavoro ed unire lo zucchero a velo quindi mescolare bene e creare una fontana. Versare al centro il miele e la fialetta di essenza di mandorle amare. Iniziare a mescolare unendo, poco alla volta, l'acqua.

Continuare a lavorare a lungo con le mani fino ad ottenere un impasto sodo, liscio ed elastico. Adesso disporre sul piano di lavoro uno stampo di gesso a forma di pecorella. Rivestirlo con della pellicola trasparente, quindi adagiarvi, pressando bene, il marzapane precedente.

Coprire con l'altra parte dello stampo, anch'esso rivestito di pellicola. Pressare bene, quindi ricavare la pecorella. Porla ad asciugare all'aria aperta per almeno 24 ore, quindi procedere con le decorazioni da effettuare con il colorante alimentare marrone e le penne alimentari tracciando gli occhi, la bocca e gli altri particolari desiderati per un risultato curato nei dettagli.

Via | livesicilia.it

Foto | Via Pinterest

  • shares
  • Mail