Come pulire gli spinaci: consigli e ricette

Breve guida utile su come pulire bene gli spinaci

Come pulire gli spinaci

Tempo fa abbiamo imparato insieme, passo dopo passo, come pulire bene i carciofi e in un altro dei nostri appuntamento anche come pulire bene i funghi. È il momento, ora, che anche un’altra verdura molto comune e utile in cucina per noi non abbia più segreti: oggi, dunque, impariamo come pulire bene gli spinaci che tra l’altro, vedrete, è abbastanza facile.

Se parliamo di spinacino fresco, quello da mangiare crudo in insalata, basterà togliere la radichetta con le mani e poi risciacquare le foglie più volte per eliminare i residui terrosi; nel caso degli spinaci da cuocere, invece, dovrete fare attenzione anche alle parti dure: un trucco utile è far scorrere pollice e indice lungo le coste per tenere, poi, solo le foglie.

Anche queste, però, andranno sciacquate più e più volte, oppure lasciate in ammollo in acqua fredda almeno 10 minuti in modo che la terra presente, in genere sempre molta, si depositi sul fondo. Abbiate cura, poi, di asciugarli: gli spinaci, infatti, sono ricchi di acqua e non ne hanno bisogno di altra per cuocere.

E veniamo quindi alla cottura: la migliore resta quella al vapore, ma potete anche stufarli in padella con aglio, olio e peperoncino. Ottimi sono gli spinaci ripassati al burro oppure con formaggio filante, ma questa verdura è ideale anche per preparare piatti di pasta e farce per torte rustiche. Chi, infatti, saprebbe resistere a un bel ripieno di ricotta e spinaci profumato di noce moscata?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail