La ricetta del babà napoletano con doppia lievitazione

30 Agosto 2012
di roby

“U babbà” è un dolce talmente popolare e amato, a livello internazionale, che oserei definirlo non più patrimonio di Napoli, ma del mondo intero! Potete prepararne tanti e piccoli, uno solo e grosso, farcirli con il limoncello (tanto per restare in ambito partenopeo), oppure accompagnarli con frutta fresca e secca (come nella foto): i babà sono buoni sempre e comunque. Ancora meglio se fatti in casa.

Cosa vi occorre per 12 babà: 350g di farina, 20 g di lievito in polvere, 250 g di burro, 4 uova, 2 dl di latte. Per lo sciroppo: 300 g di zucchero, 1 bicchierino di rum.

Come si prepara: fate sciogliere il lievito in poco latte tiepido; intanto setacciate la farina, disponetela a fontana e ponete al centro il lievito. Impastate velocemente, formate una palla e lasciatela lievitare nel forno appena tiepido (circa 80°). Quando la pasta sarà raddoppiata, aggiungetevi il burro a pezzetti già ammorbidito, le uova e il resto del latte, quindi versate l’impasto negli stampini monoporzione, imburrati e infarinati, e lasciatelo a lievitare per circa 2 ore. Quando avrà raggiunto i bordi degli stampini, infornate a 200° per 20-25 minuti, fino a doratura. Nel frattempo preparate lo sciroppo di copertura sciogliendo lo zucchero in 1 dl d’acqua a fuoco basso facendo sobbollire fino a che non comincerà a filare. Togliete dal fuoco e una volta freddo, incorporate il liquore. Disponete lo sciroppo sui babà appena sfornati e servite.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: Torta a forma di camicia per la Festa del papà – tutorial