La crostata di pesche sciroppate da preparare in poche mosse

La ricetta per preparare la crostata di pesche sciroppate: ottima in qualsiasi occasione, perfetta per non sentire la nostalgia dell'estate

La crostata di pesche sciroppate da preparare in poche mosse La crostata di pesche sciroppate, la cui ricetta è perfetta per portare in tavola un tocco di golosità, rappresenta un dessert da poter preparare in qualsiasi periodo dell'anno. A breve le pesche fresche saranno definitivamente sparite dai banchi della frutta, ma non quelle sciroppate, che è possibile custodire gelosamente in dispensa per parecchi mesi.

La crostata di pesche sciroppate e crema è un must: è costituita da una base di pasta frolla, da una farcia di pasticcera e da una copertura di succose pesche sotto sciroppo.

A chi ami i sapori un po' meno stucchevoli si consiglia di provare la crostata di pesche sciroppate ed amaretti, in grado di contrastare l'eccessiva dolcezza dell'insieme, e la crostata di pesche sciroppate e cioccolato, rigorosamente fondente.


Ingredienti

1 rotolo di pasta frolla
2 uova
75 gr di zucchero
25 gr di amido
500 ml di latte
10 pesche sciroppate
qualche mirtillo

Preparazione

Foderate con la pasta frolla stesa uno stampo da 24 cm di diametro e bucherellatela con una forchetta.

Copritela con della carta forno e abbondanti legumi secchi e fatela cuocere in bianco, a 180 °C per circa 25 minuti. Tiratela fuori dal forno e fatela raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema: versate il latte in un pentolino ed accendete la fiamma. A parte lavorate le uova con lo zucchero e l'amido di mais.

Una volta che il latte sarà caldo unitelo a filo e continuando a mescolare con una frusta. Continuate a mescolare fino a fare addensare il tutto. Fate raffreddare.

Adesso componete il dolce: versate sul guscio di pasta frolla la crema livellando bene, quindi disponete le pesche sciroppate a spicchi ed i mirtilli. Fate riposare in frigo ancora per almeno due ore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail