Castagne lesse sbucciate: la ricetta per farle bollite senza guscio

Castagne lesse sbucciate

Scopriamo insieme come si preparano le castagne lesse sbucciate, un metodo di cottura che ha vari lati positivi ma altrettanti negativi. Le castagne bollite normalmente si cuociono con la buccia, si fa un taglio e poi mettono a bollire in acqua fredda per circa un’ora. Un’alternativa è quella di bollirle senza la buccia, si sbucciano con un coltellino e poi si mettono a bollire in una pentola, il tempo di cottura tra i 30 e i 60 minuti e dipende dalla grandezza delle castagne ed anche dalla tipologia.

Le castagne bollite senza buccia tendono a rompersi, perchè assorbono più acqua, le potete preparare così se dovete cucinare delle creme, una vellutata o qualche ricetta in cui alla fine servono a pezzettini oppure in purea. Un’altra cosa che potrebbe succedere è che la pellicina interna, chiamata sansa, non si stacchi facilmente, e questo dipende dal tipo di castagna che avete.

La cosa positiva delle castagne lesse sbucciate è che hanno un tempo più cottura più rapido rispetto a quelle con la buccia, proprio perché essendo a contatto con l’acqua si ammorbidiscono più velocemente.

Io vi consiglio di cuore le castagne con la buccia, è la strada migliore, potete anche cuocerle al forno, in padella o al microonde, scegliete voi qual è il metodo più adatto a voi.

Foto | da Flickr di Simone Piunno

  • shares
  • Mail