I panini tedeschi al vapore: la ricetta per farli in casa

3 Novembre 2017

I panini tedeschi al vapore rappresentano una preparazione da non poter non provare almeno una volta. Di origine tedesca, questi panini possono essere gustati a piacere per colazione o merenda o per accompagnare i pasti.

Tagliateli a metà, imburrateli a piacere, e farciteli con marmellata o con la Nutella. In alternativa usateli per accompagnare secondi piatti di ogni tipo.

Da non confondere con i panini cotti a vapore giapponesi, i cosiddetti baozi, la loro ricetta non ha nulla da invidiare ai primi.

Vanno cotti al vapore coprendo la pentola piena di acqua con uno strofinaccio in modo da favorirne la formazione. Ecco come procedere.
Leggi anche: I panini al vapore di Jamie Oliver, la ricetta facile

Ingredienti

500 gr di farina
250 ml di latte
1 cubetti di lievito di birra
30 gr di zucchero

Procedimento

Fate scaldare il latte in un pentolino ma in modo da farlo diventare appena tiepido. Unite lo zucchero e mescolate bene, quindi aggiungete anche il lievito e fatelo sciogliere.

Unite poca farina, in modo da ottenere un lievitino, e fate riposare per 20-25 minuti. Trascorso questo tempo aggiungete il resto della farina, continuando ad impastare fino ad ottenere un composto sodo e liscio. Fate lievitare il tutto per 30 minuti.

Adesso create delle palline e ponetele sul piano di lavoro infarinato ben distanziate tra di loro. Fate riposare per altri 20 minuti.

Fate cuocere i panini al vapore per circa 15 minuti. Dovranno risultare chiari e dalla consistenza piuttosto appiccicosa, è normale.

I Video di Gustoblog: Slow Food Story – Trailer Ufficiale