Cucina romana: i segreti della coda alla vaccinara

La coda alla vaccinara rappresenta la quinta essenza di quei fantastici piatti che si possono ricavare dal cosiddetto quinto quarto.

La ricetta è piuttosto lunga e laboriosa in quanto è necessario prima “spurgare” la carne in acqua per alcune ore e poi cuocerla lentamente per renderla più tenera. Non ci sono dubbi sugli ingredienti principali della salsa, pomodori pelati e sedano; piuttosto variano i “segreti dello chef”, quei piccoli particolari che servono a rendere il piatto più appetitoso.

Personalmente aggiungo in finale di cottura pinoli, uva sultanina precedentemente bagnata, noce moscata e un tocco di cannella. Ma c’è anche chi preferisce arricchirne il sapore con cacao amaro, chiodi di garofano ed un goccio di aceto.

Ad ogni modo il risultato è sempre lo stesso: esaltante!

La foto è tratta da un blog portoghese.

  • shares
  • Mail