La ricetta degli Jiaozi, i ravioli cinesi al vapore o fritti

La ricetta degli jiaozi, ravioli al vapore o fritti

In Cina portano fortuna e sono un piatto davvero squisito della più antica tradizione gastronomica, e una delle portate principali del cenone di Capodanno. Gli Jiaozi sono i famosi ravioli cinesi, che vanno accompagnati con la tipica salsa di soia, per una gustosa ricetta orientale. Se vi piace sperimentare le ricette dal mondo e amate la cucina cinese non potete non provarli almeno una volta.

Gli Jiaozi si possono realizzare con il classico ripieno di carne tritata di maiale, bovino, agnello, pollo, ma esiste anche la versione vegetariana, con ripieno solo di golose verdure. Si cucinano al vapore, decisamente più light o fritti, per un piatto molto più ricco e corposo. Oggi vediamo insieme la ricetta classica degli Jiaozi con ripieno di carne di maiale.

Per cucinare la pasta per gli Jiaozi per 4 persone vi serviranno: 450gr di farina tipo “00″, acqua calda, 2 pizzichi di sale. Per il tradizionale ripieno di carne: 300gr carne di maiale macinata, 5 foglie grandi di cavolo cinese, 2 carote medie, mezzo porro, 2 cucchiai di salsa di soia, 3 cucchiai di fecola di patate, un pizzico di zenzero grattugiato.

Procedimento : partite dalla solita fontana con la farina dove avete già aggiunto un pizzico di sale e versate poco per volta l'acqua calda (1 cucchiaio di farina ogni 50 ml di acqua). Lavorate la pasta fino a quando diventa liscia ed uniforme. Lasciarla riposare per 1 ora al coperto e poi spianatela con un matterello o con una macchina per la pasta su ripiano infarinato, deve diventare molto sottile. Infine con delle formine (o un bicchiere) date la forma rotonda al raviolo.

Quando lo Jiaozi è pronto, adagiare il ripieno nel centro e chiudere con cura i lati. Andrebbero cotti nei cestelli di bambù, ma in mancanza una semplice pentola a vapore ( o la wok!) va benissimo. L'importante è disporre delle foglie di cavolo cinese o verza sul cestello della pentola a vapore, e poi pian piano adagiarvi sopra gli involtini (senza romperli). Chiudere con un coperchio e lasciar cuocere per 10-15 minuti. Se si vuole la versione di raviolo fritto invece, versarli in olio di semi a temperatura e far cuocere fino a doratura. Accompagnare sempre alla salsa di soia.

Procedimento per il ripieno: Tritare con il mixer le carote ed il porro, aggiungere in ordine
la carne tritata ed il cavolo cinese e continuare a tritare. Infine aggiungete la salsa di soia, la fecola di patate e lo zenzero e mescolare con un cucchiaio.

Via| Ricette dal mondo
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail