La ricetta del pane nella versione senza lievito


Oggi impariamo a preparare il pane senza lievito, ossia azzimo. Questo termine, di origine greca, si riferisce in particolare al pane che gli ebrei consumano durante il periodo pasquale, in ricordo della fuga dall’Egitto, quando, appunto, non ci fu tempo per far lievitare il pane. In altri periodi dell’anno, a questa ricetta si aggiungono nell’impasto frutta o vino.

Cosa vi occorre per 1 pane: 250 g di farina tipo 00, 1 dl d’acqua.

Come si prepara: fate intiepidire leggermente l’acqua in un pentolino, poi disponete la farina a fontana sulla spianatoia, versatevi al centro l’acqua tiepida e cominciate a lavorare con le mani. Dopo 10 minuti dovreste aver ottenuto un impasto liscio e omogeneo, quindi formate una palla e poi, con il mattarello, stendete una sfoglia dello spessore di mezzo cm circa. Adagiate il pane su una placca da forno foderata dell’apposita carta, decoratene la superficie con i rebbi di una forchetta ottenendo motivi geometrici a piacere e cuocete in forno a 160° per una quarantina di minuti, girandolo a metà cottura e ponendo una ciotola d’acqua sul fondo del forno.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail