Quest'anno si rimane a casa...

La Confcommercio, attraverso il centro studi della federazione italiana dei pubblici esercizi, ha diramato dati poco confortanti per i ristoratori italiani.

Il dato emerso più preoccupante riguarda la drastica frenata rispetto allo scorso anno relativa alle prenotazioni per il pranzo di Pasqua e Pasquetta rispettivamente meno 5,3% e 5,6%.

I ristoranti aperti sono stimati in 47 mila il giorno di Pasqua e 2.000 in più - 49.000 - a Pasquetta con un'affluenza prevista di circa 1 milione e 900 mila clienti la domenica e oltre 2 milioni il giorno successivo, un numero troppo basso, incapace di bilanciare la grande offerta di ristoranti.

  • shares
  • Mail