Prezzemolo: guarnizioni e...soffritti(?!)

Il prezzemolo è una pianta coltivata in ogni parte del mondo. Grazie al suo profumo e all’aspetto invitante e fresco viene impiegata anche solo come fattore estetico. Poche foglie di prezzemolo riescono a rendere appetitoso anche un piatto non particolarmente interessante.

D’altra parte quest’uso decorativo non è un’invenzione moderna. Già nella Grecia classica veniva usato non solo per guarnire i piatti ma anche la stessa tavola, con dei mazzetti preparati appositamente. Venivano addirittura intrecciate delle ghirlande di prezzemolo per ornare il capo dei commensali più importanti!

A parte l’aspetto decorativo, non riesco a capacitarmi di come ancora oggi in molti libri di gastronomia, o in trasmissioni televisive che parlano di cucina, si consigli di aggiungere del prezzemolo come base del soffritto insieme a olio, aglio o cipolla; con il triste risultato che l’appetitosa erbetta, una volta cotta, non solo perde il suo invitante profumo ma rilascia anche una sapore amarognolo…

La foto è tratta dal sito: www.sgaravatti.net

  • shares
  • Mail