L'orzo nell'antichità

Nella Grecia classica l’orzo costituiva il cereale per eccellenza e aveva un ruolo fondamentale in campo alimentare. Anche nella Roma antica, per molto tempo fu l’unico cereale coltivato.

Quando venne soppiantato dal grano perse il suo prestigio ma rimase importante sia come foraggio, che come rimedio officinale: con esso si curavano molte malattie e, aggiunto al latte, si otteneva una bevanda, detta “acqua d’orzo”, che fu per secoli somministrata ai tubercolotici, agli anemici e alle persone colpite da forti febbri.

In epoca moderna, a parte la bevanda simile al caffè, che ha proprietà diuretiche, l’utilizzo dell’orzo sta conoscendo una nuova diffusione, grazie a gustose ricette, come zuppe e minestre, fino a poco tempo fa considerate piatti “poveri”.

La foto è tratta dal sito: www.hormel.com

  • shares
  • Mail