Il cren: la radice che piace ai tedeschi

Originaria della Russia, questa pianta cresce spontaneamente in Italia presso i corsi d’acqua e nei luoghi umidi in genere. Quando la radice fresca del cren, noto anche come rafano, viene grattugiata, sprigiona un’essenza ottima per aromatizzare le vivande. Nel Bel Paese viene utilizzato soprattutto in Alto Adige, Trentino e Veneto ma è molto diffuso in Germania, Inghilterra ed Europa orientale.

Con il succo ottenuto dalla radice si prepara una salsa piccante e appetitosa. Proprio per il suo sapore forte e pungente il cren viene di solito accompagnato ad ingredienti “neutri”, come panna, yogurt o mele.

Unica controindicazione: provoca una fastidiosa lacrimazione mentre viene tagliato. Per evitare questo inconveniente “irritante”, dovreste cuocere la radice intera, senza spezzarla...il problema però è che il prodotto di solito va utilizzato crudo...

La foto è tratta dal sito: www.food-from-bavaria.de

  • shares
  • Mail