I semi di finocchio e i puritani

I semi sono l’unica parte della pianta del finocchio che può essere conservata: si fanno seccare le “ombrelle”, raccolte in mazzetti e quindi si battono per far uscire dai frutti i semi; questi, una volta ripuliti da gusci e altre impurità, vengono conservati di solito in sacchetti di tela. Possono essere utilizzati per aromatizzare salumi ma anche dolci e biscotti.

Nella Nuova Inghilterra i puritani chiamarono i semi di finocchio “semi degli incontri”, alludendo probabilmente alle loro interminabili funzioni religiose: pare infatti che venissero utilizzati come anoressizzante per sopprimere l’appetito. C’è chi sostiene però, più malignamente, che questi semi venissero masticati per mascherare l’odore del whiskey appena bevuto…

La foto è tratta dal sito: www.terebess.hu

  • shares
  • Mail