Come fare le pesche sciroppate in casa

Avete sempre pensato di fare le pesche sciroppate in casa ma non avete mai osato? Ecco il procedimento, spiegato passo dopo passo

Come fare le pesche sciroppate in casa Le pesche sciroppate sono solitamente reperibili nei supermercati racchiuse in comodi vasetti da tenere in dispensa e dai quali attingere a seconda delle esigenze. Voglia di farle in casa per un risultato sicuramente più genuino? Niente paura, si tratta di una di quelle ricette a prova di principiante.

La ricetta originale delle pesche sciroppate prevede la cottura, di modo che le pesche possano impregnarsi del liquido, uno sciroppo di acqua e zucchero, già fin dall'inizio della preparazione. Effettuata tale operazione, le si può conservare all'interno dei classici vasetti di vetro a chiusura ermetica, per far sì che riposino a lungo ed al sicuro.

Le ricette con le pesche sciroppate sono tante, ottime sono ripiene ad esempio, non perdete la possibilità di tenerne una piccola scorta in casa, vi torneranno utili.


Ingredienti

1 kg di pesche
120 gr di zucchero
250 ml di acqua

Preparazione

Iniziate la preparazione con uno step fondamentale, la sterilizzazione dei vasetti. Adesso sbucciate e tagliate a metà le pesche e trasferitele in una pentola. Versate sopra abbondate acqua, e fatele cuocere per un paio di minuti. Scolatele, quindi tagliatele in spicchi spessi e posizionatele all'interno dei vasetti, premendo bene.

Adesso preparate lo sciroppo facendo bollire acqua e zucchero ed unendo, a piacere, cannella e/o vaniglia per aromatizzarlo. Una volta pronto, versatelo bollente sulle pesche e assicuratevi di eliminare le eventuali bollicine di aria. Chiudete i barattoli e lasciateli riposare a testa in giù. Una volta freddi, fateli cuocere in acqua bollente per un paio di ore. Conservate in dispensa.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail