Via gli Ogm dal Parmigiano Reggiano

Parmigiano_ReggianoParliamo di Marcello e Gianluca Leoni, tra i migliori cuochi italiani secondo il Gambero Rosso, precisamente tra i migliori dodici giovani cuochi emergenti. I due hanno abbracciato la causa di Greenpeace per eliminare gli Ogm dalla filiera produttiva del Parmigiano. Per il momento sono 9 mila le richieste d'adesione inviate al Consorzio del Parmigiano Reggiano sul sito ParmigiaNogm.it.

“Il problema riguarda i mangimi, in particolare l’utilizzo di soia Ogm della Monsanto, come si può evincere dalle stesse etichette dei mangimi utilizzati in molti degli allevamenti aderenti al Consorzio, con tutte le problematiche legate sia all’immissione in natura che agli effetti, non ancora completamente conosciuti, che gli Ogm potrebbero avere sulla sicurezza alimentare. La possibilità che DNA transgenico possa trovarsi nel latte non può essere esclusa, specie nel caso di animali nutriti con Ogm per lungo tempo, come i bovini”, ha spiegato Federica Ferrario, responsabile della campagna Ogm per Greenpeace.



I due cuochi hanno anche proposto una ricetta con il Parmigiano-Reggiano Non-Ogm, date un'occhiata anche al sito Greenpeace.it alla sezione Parmigiano.

  • shares
  • Mail