[blogo-gallery id=”171930″ layout=”photostory” title=”Sushi e sashimi al cinema” slug=”sushi-e-sashimi-al-cinema” id=”171930″ total_images=”6″ photo=”0,1,2,3,4,5″]

Frugando tra le mode etniche in campo mangereccio, Giorgio Gaber cantava che mentre il kebab è certamente di sinistra, il sushi è “sempre un po’ di destra”. In realtà è solo un cibo prelibato e raffinato – almeno qui da noi – mutuato dalla tradizione giapponese che del mangiar pesce crudo, che sia tonno (spesso), salmone o altro, ha fatto una vera e propria religione. Un trend, quello della crudità di mare circondata da una pallina di riso e abbracciata da un’alga nori, che ha colpito anche il cinema oltreoceano, in cui oggi ci tuffiamo – appunto – a pesce. Ultima considerazione: il sashimi è sempre pesce crudo, ma ‘spogliato’ di riso e alga.

Foto | Toshihiro Gamo
Foto | listal.com
Foto | listal.com
Foto | listal.com
Foto | listal.com
Foto | listal.com

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 31-07-2015