La miglior birra scura del mondo è italiana

Collesi partecipa ai World Beer Awards 2018 e conquista il primo premio per la miglior birra scura del mondo. Una grande soddisfazione per un'azienda marchigiana con 14 dipendenti.

Collesi birra scura

La birra scura migliore del mondo è italiana ed è del marchio Collesi, un riconoscimento importante conquistato proprio poche ore fa in occasione dei World Beer Awards 2018. Al concorso hanno partecipato 2.300 birrifici provenienti da 50 Paesi e Collesi ha conquistato la medaglia d’oro nella sezione della birra scura aggiudicandosi il premio di “World’s Best Dark Beer”.

Il birrificio Collesi nasce nelle Marche circa 10 anni fa e sin dall’inizio ha puntato sull’eccellenza, è uno dei migliori birrifici artigianali italiani e del mondo grazie alla qualità delle materie prime e al meraviglioso territorio marchigiano. Collesi è un’azienda di soli 14 dipendenti che nel 2017 ha raggiunto un fatturato di di 3,8 milioni, attualmente produce in un anno 15.000 hl che l’azienda intende triplicare nei prossimi tre anni.

Collesi coltiva i suoi orzi e seleziona i migliori per poter creare una birra d’eccellenza, nulla è lasciato al caso ed infatti viene utilizzata l’acqua di sorgente che sgorga dai monti vicini e permette di creare birre davvero speciali e saporite. Collesi utilizza un’antica e preziosa ricetta dei monaci belgi, che poi i Mastri Birrai di Collesi impreziosiscono con le loro competenze e l’esperienza maturata negli anni. Lungo tutta la filiera le birre sono sottoposte a rigidi controlli microbiologici e organolettici per garantire l’eccellenza assoluta.

Giuseppe Collesi ha dichiarato:

“Quando ho iniziato questa avventura 10 anni fa, ospitando ad Apecchio per la prima volta un mastro birraio belga, Marc Knops, mai avrei pensato di raggiungere in così breve tempo un risultato di tale livello. Credo che il nostro successo risieda nei valori su cui, da sempre, basiamo il nostro lavoro: l’impegno, le scelte etiche, i progetti, il rispetto del territorio. Così come nelle materie prime che ci distinguono, uniche e non replicabili: l’acqua straordinaria e il clima di questa zona dell’Appennino, ideale per la produzione di birra, oltre ai migliori orzi coltivati nelle nostre tenute e lavorati sul territori marchigiano. Veder riconosciuta una delle nostre birre con la qualifica ufficiale di “migliore al mondo” ai World Beer Awards è come vedersi consegnare un Oscar!”.

Giuseppe Collesi

Collesi lavora molto con l’estero, ed è da Stati Uniti, Inghilterra, Francia e Giappone che arriva il 70% del fatturato dell’azienda. Complimenti a Collesi e speriamo che anche in Italia continui a conquistare sempre più clienti. Io devo ammettere che non conoscevo questa etichetta ma mi prometto di cercarla, sosteniamo il Made in Italy di qualità e le piccole realtà che lavorano bene e puntano all’eccellenza.

  • shares
  • Mail