Formaggi tipici: Morlacco

Pare che questo formaggio prenda il proprio nome dai Morlacchi, un’antica popolazione dalmata alla quale appartenevano alcuni gruppi etnici, stabilitisi nei secoli passati nella zona del Monte Grappa e a cui la tradizione attribuisce la creazione di questo prodotto caseario.

Il suo sapore risulta molto più interessante al termine di una stagionatura piuttosto lunga, di circa sei mesi, quando la forma è ricoperta da una caratteristica muffa verdastra che conferisce un sapore pungente e abbastanza complesso.

Un buon abbinamento con il vino naturalmente cambia a seconda della stagionatura del formaggio: rimanendo in un ambito regionale, un morlacco poco stagionato può sposarsi bene con un Soave Superiore, abbastanza strutturato e caratterizzato da una leggera aromaticità e da un delicato finale amarognolo; la versione più stagionata invece la vedrei benissimo con un Valpolicella Superiore, più corposo, sufficientemente fresco e dai tannini non troppo evidenti.

La foto è tratta dal sito: www2.regione.veneto.it

  • shares
  • Mail