E’ di moda il “cookbook sharing”

4 Settembre 2007

Qualche settimana fa il sito Yumsugar ha proposto ai propri lettori un contest, invitandoli a farsi fotografare con il loro ricettario prediletto o, ancora, con quel libro che tratti di cucina dal quale non sarebbero in grado di separarsi.

L’idea è particolarmente carina perché consente di conoscere (e, perché no, di appropriarsene!) i cookbooks più apprezzati da noi comuni mortali. E così leggo che, tra gli altri, spopolano oltreoceano i ricettari vegan e quelli di Nigella Lawson, a riprova di quanto detto ieri da Petula.

Ora vi rilancio la palla. Quale ricettario sentite particolarmente vostro e perché? Date particolare rilievo alle ricette in esso contenute (in base a cosa? Gusto? Semplicità? Originalità?) o siete ammaliati anche dalla sua impaginazione, dalla presentazione fotografica dei piatti e dalla copertina accattivante? A voi la parola.

I Video di Gustoblog: Piers Morgan sputa nel cestino il cibo vegano in diretta tv