Prepara le jalebi con la ricetta originale della cucina indiana

Le jalebi sono delle frittelle indiane. Sono molto dolci grazie allo sciroppo di zucchero ed acqua di rose che va a ricoprirle una volta cotte. Si gustano calde e possono essere consumate da sole o inzuppate nel latte caldo o servite ancora con il tè indiano con latte speziato. Vengono preparate per le grandi occasioni come cerimonie e feste anche se costituiscono allo stesso tempo un apprezzato "cibo da strada". Molto importante nella loro preparazione è l'attenzione prestata alla frittura che deve essere impeccabile. Le jalebi sono caratterizzate da un colore arancio, conferito, nella ricetta che andiamo a scoprire, dallo zafferano, sostituibile comunque da colorante alimentare. Ecco come preparare le jalebi con la ricetta originale della cucina indiana trovata quì.

Ingredienti: 2 tazze di farina, 1/2 cucchiaino di lievito, 1 tazza di yogurt, olio di girasole per la frittura, 1 tazza di zucchero, un pizzico di zafferano, 1/4 cucchiaino di cardamomo in polvere, 2 cucchiai di acqua di rose.

Preparazione: mescolare la farina, il lievito e lo yogurt fino ad ottenere una pastella omogenea. Coprire la ciotola con un canovaccio e lasciare l'impasto a fermentare per 1 giorno. Trascorso questo tempo versare l'impasto in una bottiglia di plastica con erogatore (simile a quella del ketchup per intenderci). Preparare lo sciroppo sciogliendo lo zucchero insieme all'acqua di rose e fare restringere fino ad ottenere un simil caramello. Spegnere il fuoco ed unire lo zafferano. Mescolare bene. In una padella scaldare abbondante olio di girasole. Quando è abbastanza caldo creare con l'erogatore una frittella composta da più giri di pasta, come nell'immagine. Friggere fino a quando le jalebi risultano dorate ed intingere nello sciroppo di zucchero al quale avrete unito il cardamomo. Tenerle a bagno nello sciroppo 2-3 minuti e poi prelevare dalla padella. Servire calde.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail