Quattro sagre in tre colli a Brisighella

18 Settembre 2007
di Nemo

Prendete un po’ di carne di maiale, qualche pera volpina, del buon formaggio stagionato, un pregiato tartufo e un fruttato olio d’oliva. Tutto insieme non credo che potrebbe dar vita ad una buona ricetta ma diviso in quattro diverse sagre può rappresentare il menù di una piacevole zingarata enogastronomica nelle terre di Faenza.

E’ quindi ora di iniziare a programmare le escursioni autunnali e vanno segnate sul calendario queste quattro domeniche: 4 novembre (Delizie del porcello), 11 novembre (Sagra della pera volpina e del formaggio stagionato), 18 novembre (Sagra del tartufo) e 25 novembre Sagra dell’Ulivo e dell’Olio.

La festa del porcello, che aprirà il poker di sagre, darà la possibilità di assaggiare: ciccioli, coppa, prosciutti, salsicce e salami di razza Mora Romagnola e dolce al migliaccio.
Nelle domeniche successive si potranno gustare e degustare gli altri prodotti tipici di questa zona eccezionale fino ad arrivare, con le mani belle unte, all’olio nuovo e al “Brisighello” dop.

I Video di Gustoblog: Villaggio Solidale