La ricetta dei tortelli dolci di castagne e mostarda

Come preparare i tortelli piacentini ripieni di una ricca farcia a base di castagne e mostarda: con loro è sempre festa

La ricetta dei tortelli dolci di castagne e mostarda Tra i dolci della tradizione regionale ci sono anche i tortelli di castagne e mostarda. Dolcetti fritti con all'interno un ricco ripieno, i tortelli piacentini figurano tra le ricette nate per il recupero degli avanzi. Si usava, infatti, prepararli ad inizio gennaio per consumare quanto rimasto dalle festività natalizie.

La ricetta dei ravioli di castagne dolci fritti ci regala un piccolo peccato di gola da concederci durante le stagioni più fredde. La sfoglia, una volta stesa, viene tagliata in quadrati che vengono poi farciti, chiusi e fritti nello strutto (sostituibile con il burro) fino a doratura. Non possono mancare sulle tavole festive: ecco come si preparano.


Ingredienti


Per il ripieno

    250 gr di castagne secche bollite
    300 gr di mostarda di frutta
    100 gr di amaretti tritati finemente
    50 gr di cacao amaro in polvere
    150 gr di marmellata di prugne asprigne
    1 tazzina di rum

Per la pasta


    400 gr di farina
    150 gr di zucchero
    2 tuorli
    50 gr di burro

Strutto per la frittura


Preparazione

Versate in una ciotola capiente le castagne tiepide, gli amaretti, la mostarda tagliata a pezzi piccoli, il cacao setacciato, il rum e poco liquido derivante dalla mostarda. Mescolate bene il tutto e, ottenuto un composto omogeneo, trasferitelo in frigo, coperto da pellicola, per almeno un'ora. Passate alla preparazione della pasta: mescolare bene farina, zucchero, tuorli e burro e, ottenuto un impasto omogeneo, stendetelo con il mattarello e ricavate, con un coltello, dei quadrati di 10 cm di lato. Farcite ognuno di questi quadrati con un cucchiaio di ripieno. Chiudetelo con le dita in modo da sigillare bene i bordi. Terminata tale operazione, fate scaldare lo strutto in una pentola e, una volta caldo, immergetevi in tortelli. Fateli cuocere fino a perfetta doratura e scolateli in un contenitore rivestito di carta assorbente da cucina. Fateli raffreddare, spolverate di zucchero a velo e gustate.

Via | Piacenzaantica
Photo | iStock

  • shares
  • Mail