Erborinato di pecora: versione nostrana del Roquefort

21 Settembre 2007

Ovviamente la mia è solo una provocazione perché questo formaggio non raggiunge certo la complessità e l’intensità di sapore del più rinomato cugino d’Oltralpe; tuttavia è l’unico erborinato ad essere prodotto in Italia utilizzando esclusivamente latte di pecora, proprio come il Roquefort.

Non si tratta di un prodotto propriamente regionale, in quanto la sua diffusione, piuttosto recente, sta coinvolgendo diverse regioni ed è principalmente dovuta all’intraprendenza e alla creatività di alcuni casari. Personalmente l’ho assaggiato in Toscana, in un piccolo agriturismo nei pressi di Cortona ma si trova abbastanza facilmente anche in Trentino e Friuli.

Da un punto di vista organolettico, come dicevamo, è più delicato del Roquefort e l’erborinatura è meno accentuata, nonostante i circa tre mesi di stagionatura.
Abbinamento classico con un grande muffato…tanto per non sbagliare provatelo sul “Muffato della Sala” di Castello della Sala.

La foto è tratta dal sito: www.frescaitalia.com

I Video di Gustoblog: Fattoria Buca Nuova: Gusto on The Road