Riso al salto, la ricetta di Cotto e Mangiato

Direttamente dalla cucina milanese, la ricetta del riso al salto preparato durante una puntata di Cotto e Mangiato

Riso al salto, la ricetta di Cotto e Mangiato Avete mai assaggiato il riso al salto alla milanese? Si tratta di una ricetta proveniente dalla cucina tradizionale lombarda che ha come principale scopo quello di utilizzare gli avanzi di risotto rendendoli altamente allettanti. Se la ricetta originale si realizza con il riso allo zafferano (o bianco), quella di Cotto e Mangiato ci offre la possibilità di prepararlo con qualsiasi risotto avanzato. Difficile fare il riso al salto senza burro, e non perché quest'ultimo non si possa sostituire con l'olio, bensì per il fatto che ci si allontanerebbe parecchio dalla versione originale preparata con l'alimento tanto caro ai milanesi.

Forse non tutti lo sanno, ma è possibile preparare il riso al salto farcito e no, non c'è bisogno di fare il giro dei ristoranti di Milano per gustarlo: realizzatelo con le vostre mani, la soddisfazione sarà grande. Non vi resta che seguire alla lettera la ricetta di Cotto e Mangiato per mangiare un riso al salto con uova da leccarsi i baffi da proporre a pranzo o a cena alla famiglia al completo. Buon appetito!



Ingredienti


500 gr di risotto
1 uovo
burro qb

Preparazione

Predisponete su un piano di lavoro una teglia rettangolare ed imburratela abbondantemente. Sgusciate l'uovo avendo cura di separare il tuorlo dall'albume e, con quest'ultimo, spennellate la teglia. Unite al risotto il tuorlo rimasto ed incorporatelo bene mescolando con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Adesso versate il riso nella teglia e stendetelo in modo da distribuirlo in maniera uniforme. Dovrete ottenere uno strato non molto spesso. Versate sopra il riso l'eventuale albume rimasto e trasferite in forno caldo a 200°C fino al formarsi di una crosticina dorata e croccante.


Photo | iStock

  • shares
  • Mail