La pasta ncasciata con la ricetta del commissario Montalbano

Uno dei piatti preferiti dal commissario Montalbano: provate la pasta ncasciata con la ricetta tradizionale siciliana

La pasta ncasciata con la ricetta del commissario Montalbano La pasta ncasciata con la ricetta del commissario Montalbano o, meglio, di Adelina (molto più di una cameriera, per il commissario) è un primo siciliano ricco e gustoso che spesso si porta in tavola la domenica, in occasione del grande pranzo in famiglia.

Il piatto si prepara diffusamente in tutta la Sicilia anche se diverse sono le varianti nelle quali è possibile imbattersi, la più famosa è la ricetta della pasta 'ncasciata mesinese. In linea generale possiamo affermare che si tratta di una comune pasta al forno condita in maniera ricca con ragù di carne, pomodoro, melanzane, uova sode e l'immancabile caciocavallo che, secondo una credenza, darebbe il nome alla pasta.

Secondo un'altra tesi, invece, sarebbe l'antico metodo di cottura a determinarlo, ovvero l'usanza di porre il contenitore a diretto contatto con della brace ardente e di coprirlo, poi, con un coperchio sul quale distribuire altra brace, per agevolarne la cottura. Questo, in sintesi, il significato di pasta ncasciata.

Una precisazione: la pasta ncasciata siciliana di Montalbano sapientemente descritta da Camilleri non si prepara con gli anelletti come spesso, erroneamente, si afferma. Il formato da utilizzare sono i maccheroni o le penne rigate.

Ingredienti

600 gr di maccheroncini
1,5 Kg di pomodoro maturo
200 gr di tuma o caciocavallo fresco
200 gr di carne tritata
50 gr di mortadella o salame
2 uova sode
4 melanzane
100 gr di pecorino grattugiato
2 spicchi di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
basilico
olio extra vergine di oliva
sale e pepe

Preparazione

Preparate una classica salsa di pomodoro con i pomodori tagliati a pezzi, l'aglio, l'olio ed il basilico. Regolate di sale e pepe. Affettate le melanzane e cospargete di sale, ponetele in un colino coperte da un peso e fatele riposare per 30 minuti. Al termine strizzatele e friggetele.

In un tegame fate soffriggere la carne tritata, sfumatela con il vino bianco e completate la cottura unendo della salsa di pomodoro.

Fate lessare la pasta al dente, scolatela e conditela con la salsa di pomodoro. Adesso assemblate il piatto dentro una teglia unta di olio e cosparsa di pangrattato. Versate all'interno la pasta alternandola con strati di uova sode, carne tritata, melanzane fritte, formaggio grattugiato e a pezzi (caciocavallo), salumi tagliati a pezzi nonché di basilico.

Completate la pasta distribuendo sulla superficie melanzane, salsa e tanto pecorino grattugiato. Fate cuocere in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti.

Via | siciliaindettaglio.it

Photo | iStock

  • shares
  • Mail