Come preparare il riso alla pilota con la ricetta originale

Primo piatto tipico della cucina mantovana, ecco come portare in tavola il riso alla pilota

Come preparare il riso alla pilota con la ricetta originale Avete mai sentito parlare del riso alla pilota? Se non siete di Mantova probabilmente no, dato che si tratta di uno dei piatti tipici della cucina della città e, nello specifico, delle zone di Castel d'Ario e di Villimpenta.

Primo piatto gustoso e semplice da realizzare, è a base di riso e pistume, una sorta di pesto mantovano a base di carne di maiale tritata condita con aglio, vino bianco, sale e pepe. In sua mancanza si può tranquillamente utilizzare la pasta di salsiccia.

Ultima curiosità: il pilota del nome del piatto non guida auto o aerei, è semplicemente colui il quale è addetto alla pila, la riseria in dialetto casteldariese. Quale abbinamento di vino col riso alla pilota? Scegliete un Lambrusco Viadanese o un Franciacorta.


Ingredienti

500 gr di Riso Vialone Nano
500 gr di Pistume
500 ml circa di acqua
40 gr di burro
50 gr di Grana Padano grattugiato
sale qb

Preparazione

Portate a bollore l'acqua in una pentola. Unite il sale e versatevi il riso. Mantenendo la fiamma vivace, mescolate di tanto in tanto e fate in modo che il riso assorba l'acqua (ci vorranno circa 4 minuti), quindi spostate il tegame su un fornello più piccolo e, al minimo della fiamma, fate cuocere per almeno 15 minuti con il coperchio. Ponete tra questo e la pentola un canovaccio e non sollevatelo mai. A cottura ultimata eliminate il coperchio, mescolate il riso e fatelo riposare per una decina di minuti. Mentre il riso riposa, fate cuocere il pistume precedentemente sminuzzato nel burro su fiamma vivace per qualche minuto, quindi unitelo al riso e mescolate bene. Aggiungete per ultimo, poco alla volta, il grana grattugiato sempre mescolando.


Via | Comunecasteldario

Photo | iStock

  • shares
  • Mail