Ricette dal cinema: l’ensaladilla di “Tutto su mia madre”


Colori forti e sapori decisi: il cinema di Pedro Almodovar, ormai lo sappiamo, è tutto così. Esplose proprio nel 1999 con il capolavoro “Tutto su mia madre”, che gli valse anche un Oscar come miglior film straniero. È la storia di Manuela, mamma che a Madrid si vede strappare il figlio da un incidente stradale e così, per sfogare il suo senso di maternità, inizia a fare da madre a tutti i personaggi che incontrerà sul suo cammino: Lola, il travestito che è diventato il padre di suo figlio, Agrado, un altro viados, l’attrice che ha investito suo figlio e una suora incinta. È un mondo particolare, quello di Almodovar, fatto di universi paralleli che s’incontrano; un mondo dove a volte le differenze sono solo sfumature appena accennate sulla tavolozza dei colori della vita. E coloratissima è anche questa ensaladilla, che Manuela si prepara una sera da gustare davanti alla tv prima che il dramma abbia inizio.

Cosa vi occorre per 4 persone: 8 patate novelle, 1 carota, 115 g di fagiolini, 75 g di piselli, ½ cipolla bianca, 4 cetriolini sottaceto,1 peperone rosso piccolo, 50 g di olive nere denocciolate, 1 cucchiaio di capperi sottaceto, 1 cucchiaio di succo di limone, 2 cucchiai di finocchio tritato, 2 spicchi d’aglio, 1.5 dl di maionese, sale e pepe q.b.

Come si prepara: sbucciate e tritate l’aglio, poi pestatelo insieme con ½ cucchiaino di sale e la maionese fino a ottenere una salsina. Intanto pelate le patate, tagliatele in 4, lavate la carota e riducetela a dadini, pulite i fagiolini e tagliateli a pezzetti, quindi cuocete prima carota e patate in acqua bollente per 8 minuti, poi aggiungete anche i fagiolini e i piselli per altri 2 minuti. Sgocciolate tutte le verdure e mettetele in un recipiente dove unirete la cipolla tritata, i cetriolini a fettine, il peperone a pezzetti, le olive e i capperi. Aggiungete la salsa e condite con succo di limone e pepe, amalgamate bene il tutto e fate raffreddare, quindi cospargete con finocchio tritato e servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail