Ecco la ricetta delle uova in camicia per una cena veloce

Tra i vari modi di cuocere le uova, quelle in camicia (o affogate) sono le più difficili da preparare. I passaggi vanno seguiti con attenzione: dopo un po' di volte vedrete che sarà facile.

Delle varie ricette in giro noi vi proponiamo quella di Allan Bay tratta dalla Garzantina della Cucina. In una casseruola (non di alluminio) portate a ebollizione abbondante acqua alla quale avrete aggiunto 2 cucchiai di aceto di vino bianco; quando l'acqua inizia a bollire giratela con un cucchiaio in modo da creare un vortice al centro.

Ecco la ricetta delle uova in camicia per una cena veloce

A questo punto prendete un uovo – che deve essere freschissimo e freddo di frigorifero – e rompetelo nell'occhio del vortice. All'inizio vedrete che il tuorlo affonderà ma poi, appena l'acqua riprenderà il bollore, le bollicine e il vortice aiuteranno l'albume a richiudersi attorno al tuorlo.

Quando l'acqua riprenderà il bollore, abbassate la fiamma e fate bollire leggerissimamente per un minuto e mezzo. L'uovo in camicia perfetto, dovrà risultare sodo quel tanto che basta a non rompersi, ma dovrà essere soffice all'interno. Tiratelo su con una schiumarola e servitelo, magari con del pane casareccio e con una spolveratina di pepe nero.

Se non avete intenzione di mangiarlo subito, dovete mettere l'uovo immediatamente in acqua e ghiaccio e lasciarvelo fino al momento di consumarlo; prima di portarlo in tavola, però, mettetelo delicatamente in acqua bollente per una decina di secondi.

Se non avete la mano molto ferma, potete anche rompere l'uovo in una tazzina e poi da questa tuffarlo nel vortice d'acqua.

Ecco la ricetta delle uova in camicia per una cena veloce

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail