Estratto di vaniglia per dolci fatto in casa, la ricetta

Ingrediente immancabile nella cucina di ogni (aspirante) pasticcere, ecco come si prepara in casa l'estratto di vaniglia

Estratto di vaniglia per dolci fatto in casa, la ricetta Se non sapete cos'è, l'estratto di vaniglia per dolci costituisce un prezioso ingrediente in cucina, in particolar modo nell'ambito della pasticceria.

Prepararlo è molto semplice, e lo si può fare attraverso diversi metodi sia a caldo che a freddo, come in questo caso.

Seguendo la ricetta che trovate sotto, otterrete un estratto di vaniglia per dolci fatto in casa in poche mosse e senza alcuna difficoltà. Unica nota dolente è il tempo di riposo, che prevede circa 6 mesi (anche se è possibile iniziare ad unirlo ai dolci dopo circa 3).

Da poter realizzare anche con il Bimby, questa ricetta dell'estratto di vaniglia non lo richiede: non dovrete fare altro che mettere a macerare semi e baccelli tagliati nell'alcool (a voi la scelta di quale utilizzare). Per farlo senza alcool, seguite le relative ricette, è altrettanto semplice.

Come si usa? Una volta pronto può essere unito all'impasto delle torte, alle creme, ai budini, al gelato, ai semifreddi e tanto altro. Se siete appassionati di pasticceria, avere in casa una bottiglietta di estratto di vaniglia è fortemente consigliato: ecco dosi e procedimento veloce.

Ingredienti

300 ml di Rum
4 bacche di vaniglia di ottima qualità

Preparazione


Per prima cosa pulite perfettamente una bottiglietta di vetro.

Versate al suo interno la vodka. Su un tagliere, tagliate per il lungo le bacche di vaniglia e prelevate i semini con molta attenzione raschiandole con un coltello. Trasferiteli all'interno della bottiglia.

Tagliate le bacche, rimaste intere, a pezzetti ed introducete anche questi nella bottiglia.

A questo punto avvitate bene il tappo e conservate il tutto a macerare in dispensa per almeno 6 mesi durante i quali - nelle prime settimane - dovrete scuoterlo almeno una volta al giorno.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail