Limone bollito, ricetta

La ricetta del limone bollito, un toccasana per la salute e per chi vuole dimagrire

Limone bollito, ricetta Molti considerano la ricetta del limone bollito adatta per dimagrire grazie alle sue interessanti proprietà.

I limoni sono agrumi versatili: si possono utilizzare per fare delle rinfrescanti limonate, si possono usare nella realizzazione di numerosi dolci e come tocco insuperabile in diverse pietanze. Oltre il succo, anche la scorza del limone può trovare ampio spazio in cucina: grattata su alcuni piatti li rende irresistibilmente profumati.

Ma, a quanto pare, le proprietà dei limoni non sono apprezzabili solo nel settore gastronomico: svolgerebbero un ruolo determinante nell'ambito della salute (vengono usati per la diarrea, per il mal di stomaco, per digerire) e nelle diete dimagranti.

Limone bollito per dimagrire, gli effetti sul corpo

Se bere acqua e limone spremuto al suo interno al mattino stimola l'attivazione del metabolismo, mandare giù l'agrume bollito ripulirebbe il fegato, eliminerebbe le tossine e favorirebbe la diuresi. Ciò, a sua volta, contrasta le ritenzione idrica e la tanto antiestetica cellulite: cosa volere di più?

Non solo: il limone bollito aumenta il senso di sazietà e riduce quello di fame. Aiuta a sgonfiare la pancia rinforza, come ben sappiamo, il nostro sistema immunitario. Bere limone bollito, insomma, fa bene, questo è certo. Appurato a cosa serve, ecco come prepararlo in casa con la buccia.

Ingredienti


3 limoni
acqua


Preparazione

Lavate bene i tre limoni, eliminate l'eventuale picciolo e poneteli su un tagliere. Con un coltello affilato, tagliateli a metà. Adesso riempite una pentola di acqua e versateli al suo interno, quindi portatela a bollore. Una volta arrivata al punto di ebollizione, spegnete la fiamma dopo un minuto e lasciate i limoni all'interno del tegame per circa 3 minuti. Prelevateli e filtrate il liquido rimasto, che potrete bere al mattino presto o prima di andare a letto.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail