Un Bellini, per favore!

Tra i tanti cocktail da aperitivo, uno di quelli che prediligo è il Bellini. La ricetta? Succo di pesca – in stagione, anche ottenuto dal frutto fresco, esclusivamente di polpa bianca - miscelato a champagne (o anche prosecco o spumante brut).

Ideato da Cipriani dell’Harry’s Bar di Venezia (tanto decantato da Hemingway) nel 1948, prende il nome da un artista rinascimentale che all’epoca era in mostra nella città dei Dogi, tale Giovanni Bellini, detto il Giambellino.

Il Bellini è un cocktail dissetante, equilibrato e adatto veramente ad ogni occasione. Una sua variante è il Rossini, dove al succo di pesca viene sostituito quello di fragola.

  • shares
  • Mail