Il gateau di patate, un evergreen

Il weekend è in genere il momento della settimana in cui si ha più tempo e con maggiore facilità ci si dedica alla cucina (almeno gli appassionati!): ecco dunque una ricetta semplice, gustosa, che va bene per tutte le occasioni e soprattutto economica, da preparare con i famosi ‘avanzi’.
Del gateau di patate su internet e nei libri di cucina ne esistono mille varianti diverse che hanno come unico comun denominatore le patate, quindi, una volta che vi avrò proposto la mia, vi invito a commentarla con i vostri suggerimenti e i vostri segreti da chef.

Per riempire una teglia da 25 cm di diametro, occorrono: 1.2 kg di patate, 100 g di prosciutto crudo (ma io ho utilizzato anche il cotto, addirittura le salsiccine affumicate e i salamini piccanti), 50 g di grana e 25 di pecorino grattugiati, 3 uova, 2 cucchiai di latte, 100 g di burro, sale, pangrattato e prezzemolo tritato quanto basta.

Procedimento: lessare le patate per 40 minuti in acqua, lasciarle raffreddare un po’, sbucciarle e passarle nello schiacciapatate (io le lavoro a mano, ma ogni volta rischio l’ustione). Aggiungere 60 g di burro, grana e pecorino, il prosciutto a dadini, latte, prezzemolo e le uova una per volta. Ungere con 10 g di burro una teglia, cospargere il fondo con il pangrattato e sistemarvi metà del composto livellandolo con la forchetta. A questo punto si deve coprire con i formaggi tagliati a cubetti: la ricetta dice 100 g di mozzarella di bufala (ben strizzata!), 100 di scamorza bianca e 100 di affumicata, ma io a volte li ho sostituiti con fior di latte e addirittura gorgonzola. Coprire con il resto del composto, addizionare il burro rimasto e cospargere di pangrattato. Infornare a 180° per 50 minuti. Se volete farla proprio grassa, potete servirlo (tiepido) con due cucchiaiate di ragù.

  • shares
  • Mail