L'originale ricetta del sauté di vongole

L'originale ricetta del sauté di vongole

Sauté (oppure: soté) è un termine francese che letteralmente significa saltato e sta a indicare una particolare tecnica di cottura che si riferisce sia alla procedura in sé (sauter = saltare) che al tipo di padella (sauteuse).

In linea generale il procedimento è quello di mettere gli ingredienti in una pentola con pochissimi grassi e senza liquidi; si fanno colorirre a fuoco vivo in modo che si crei una sorta di crosticina che racchiude i succhi e aromi. A cottura terminata, poi, gli alimenti vengono tenuti al caldo e il fondo di cottura viene deglassato, ridotto e, a seconda della preparazione, anche montato per ottenere una salsa con cui ricoprire la preparazione saltata in precedenza.

L'originale ricetta del sauté di vongole

Dopo quest'introduzione generale, eccoci all'originale ricetta del sauté di vongole. Per quattro persone abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti: 2 kg di vongole veraci, 2 spicchi d'aglio, prezzemolo, olio extravergine di oliva, pepe.

In una casseruola ampia fate rosolare l'aglio con l'olio per cinque minuti, quindi unitevi le vongole veraci ben pulite. Fatele aprire a fuoco vivo, scuotendo la casseruola. Regolate di pepe quindi scolate le vongole. Filtrate, a questo punto, il fondo di cottura, riversatelo nella pentola, unite di nuovo i molluschi e cospargete con abbondante prezzemolto tritato. Mescolate con cura e lasciate insaporire per un paio di minuti.

Foto | cuttlefish_e.t

  • shares
  • Mail