Ecco la ricetta del filetto alla Wellington di Gordon Ramsey

Gordon Ramsey è una delle più grintose personalità culinarie del nostro tempo; dotato di indubbio talento, molti lo conoscono grazie alla conduzione di programmi televisivi quali Hell's Kitchen, Master Chef e Cucine da incubo famosi in tutto il mondo come i precursori di un filone televisivo, quello culinario, che ormai impera nei palinsesti di ogni rete. Uomo dalla personalità dominante, è temuto da tutti gli chef con i quali si confronta per le sue maniere brusche e a volte un pò volgari con le quali redarguisce chiunque osi non eseguire i suoi ordini.

Il suo temperamento a tratti indisponente però è del tutto giustificata dal fatto che di Chef come lui nel mondo ce ne sono pochi: insignito di 13 stelle Michelin, proprietario di 24 ristoranti di lusso in tutto il mondo, scrittore di numerosi libri, Ramsey è conosciuto soprattutto per la sua abilità nella preparazione di piatti a base di carne. Oggi infatti vi proporrò una delle sue ricette più famose ed amate, quella del filetto alla Wellington: tenera carne in crosta di sfoglia, ripiena di prosciutto e funghi alla mostarda per un'esperienza culinari che difficilmente dimenticherete.

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di filetto di vitello, 100 g di prosciutto crudo dolce, 500 g di funghi champignon, 1 uovo mostarda o senape inglese, 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta, burro, olio evo, sale, pepe.

Preparazione: pulite bene gli champignon privandoli del gambo ed eliminando tutti gli eventuali residui di terra, poi tagliateli grossolanamente a pezzetti e frullateli fino ad ottenere una specie di purè; cuocete la crema di funghi in un padellino senza aggiungere nient'altro che un pizzico di sale e attendendo che l'acqua di cottura si asciughi, poi metteteli da parte. In una capiente padella fate sciogliere una noce di burro, poi rosolateci il filetto su tutti i lati e spegnete il fuoco. Procuratevi un foglio di pellicola, stendeteci sopra le fette di prosciutto crudo non lasciando nessuno spazio libero, sopra stendete uno strato di crema di funghi e ponete la carne al centro del foglio solo dopo averla spennellata con un'abbondante dose di senape; avvolgete la pellicola intorno al pezzo di vitello e sigillatene bene i bordi, poi lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti. Sbattete leggermente l'uovo e, trascorso il tempo indicato, prelevate il filetto dal frigo, eliminate la pellicola e ponetelo al centro del rotolo di pasta sfoglia precedentemente steso. Arrotolate la sfoglia intorno al filetto e sigillatene bene i bordi spennellandoli con l'uovo sbattuto e procedete a spennellare tutto il rotolo; praticate delle incisioni sulla parte superiore della sfoglia per facilitare la cottura dell'interno e cuocetelo in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti, ( la carne dovrà risultare leggermente al sangue). Servite il filetto alla Wellington di Gordon Ramsey ben caldo, magari accompagnandolo con patate novelle al forno o con un purè fatto in casa.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail