Al ristorante Doney di Roma un gemellaggio del gusto con il Cile

23 Ottobre 2007
di Nemo

Vi andrebbe di dedicare una serata alla degustazione dei piatti tipici della cucina cilena? Se la risposta è affermativa e pensate di passare dalle parti di via Veneto a Roma, iniziate a mettere da parte i 55 euro necessari per le degustazioni organizzate (dal 28 ottobre al 4 novembre) dal ristorante Doney.

Tralasciamo per un attimo il fatto che gli organizzatori definiscono preventivamente la cifra “onesta e corretta” (magari questo lo valuterete dopo esserci stati..) e passiamo al menù.

Si parte con l’aperitivo, il Pisco Sour, un distillato di uva moscata con succo di limone fresco e zucchero di canna, accompagnato da empanadas di frutti di mare e di formaggio di capra con lenticchie.

Si passa poi alla Tartare di capesante, ceviche di cerluzzo australe e salmone dorato su “pebre” di mote. A seguire il pasticcio di mais fresco in tegamino di goccio (un trito di carne, cipolla, pollo, pezzetti di uova sode e uvetta, ricoperto con grani di mais fresco macinati e basilico, gratinato al forno).

Per secondo costolette d’agnello da latte alla griglia al sugo di rosmarino con charquicàn creolo e asparagi; petto di pollo ripieno di granchio reale, burro di crostacei e puré rustico con funghi di bosco; filetto di corvina dorata con alghe del pacifico arricchita da una salsa al peperoncino verde, purè di fave e germogli saltati. Si chiude in bellezza con una selezione di dessert tra cui il bocconcino di Lùcuma cilena e un clery di fragoline di bosco e meringata di papaia.

Il tutto sarà naturalmente rallegrato da una selezione di vini cileni.

I Video di Gustoblog: La cuoca del presidente