Spudware, le posate biodegradabili

1 Novembre 2007

Il mondo della cucina e l’ecologia vanno sempre più di pari passo. Prova ne siano SpudWare, le posate ecofriendly realizzate per l’80% in fecola di patate e per il restante 20% in olio di soia.

Chiaramente votate a sostituire le comuni posate di plastica, non le fanno rimpiangere sotto il profilo dell’utilizzo né sotto il versante più strettamente naturalista: completamente biodegradabili, si smaltiscono in 180 giorni. Resistenti al calore, possono anche essere lavate e riutilizzate.

Distribuite negli U.S. a 20 $ il pacco da 50 cucchiai, 50 forchette e 50 coltelli, sono giunte anche nel Regno Unito e chissà che non le troviamo, presto ed auspicabilmente, anche in Italia.

Via | Inhabitat

I Video di Gustoblog: FLIME – Fleisch isst Menschen!