In alto i calici: arriva il ‘Novello Latino’

Non è proprio una notizia per enologi autorevoli o per sommelier navigati, ma per noi comuni mortali può essere interessante…
Martedì 6 novembre nel centro di Roma (Palazzo Rospigliosi) si farà cin cin con il ‘Novello Latino’, il primo vino di stagione locale. Durante la giornata sommelier esperti guideranno il pubblico nelle degustazioni delle 30 etichette regionali che fano capo all’Istituto Vino Novello del Lazio, una delle pochissime regioni italiane ad aver dedicato un organismo a questo prodotto.

A livello locale la produzione delle bottiglie destinate al novello si attesta sulle 364mila unità, con un calo ‘fisiologico’ rispetto al 2006 (da 2 milioni e 316 mila a 1 milione 850mila ettolitri) di circa il 20%, in linea con la diminuzine nazionale.
I viticoltori delle cinque province del Lazio si sono concentrati sui ‘novelli in purezza’, ma interessanti risultano anche i blend con vitigni internazionali e non, dal merlot al sangiovese. Disponibili all’assaggio anche cabernet sauvignon, shiraz, ciliegiolo e cesanese. Da non perdere.

  • shares
  • Mail