Il ribes: l’uva dei frati

5 Novembre 2007

Il ribes è famoso per la grande quantità di vitamina C che contiene e per la sua straordinaria capacità di conservare l’apporto vitaminico in modo stabile.

Sul mercato sono presenti diverse varietà di ribes, alcune delle quali create di recente grazie a pazienti selezioni, anche se le più famose e apprezzate restano quelle di ribes rosso e di ribes nero: il primo è molto ricco di semi, ha un sapore acidulo ed è sicuramente il più adatto per la produzione di sciroppi e succhi; il secondo invece è usato per produrre marmellate ma è apprezzato soprattutto per le sue proprietà officinali (antinfiammatorie, antiallergiche, diuretiche); la medicina popolare trovò il modo di impiegarlo anche in caso di scottature: i frutti schiacciati e applicati sulle ustioni infatti calmano il dolore ed evitano il formarsi di piaghe.

La varietà rossa giunse in Italia dalla Spagna e sembra che già nel XVI secolo fosse coltivata con successo in molti conventi francescani: da qui l’appellativo di “uva dei frati”.

La foto è tratta dal sito: www.giardinaggio.it

I Video di Gustoblog: Facciamo il pandoro!