La cucina portatile a energia solare, un’idea argentina

13 Novembre 2007
di roby

L’idea è piuttosto banale in realtà, quindi viene proprio da mangiarsi le mani e da chiedersi: perché non ci abbiamo pensato noi che siamo il Paese ‘d’ o sole’?!

Una piccola azienda argentina, la Xcruza, ha messo in vendita a sole 50 euro (per ora solo in Argentina e in Spagna, ma stanno cercando di esportare in Italia) la ‘cocina solar portatil’, cioé una cucina portatile che funziona grazie all’energia solare. In pratica: trattasi di un sottile foglio di alluminio (di quelli che mettiamo sui parabrezza delle macchine d’estate per non far arroventare il volante) dalla forma leggermente concava, sul quale apporre, al centro, la pentola. Gli inventori giurano che in una giornata di medio sole l’acqua bollirà in circa 30 minuti.

Un ottimo ausilio per gite fuori porta e simili, ma che potrebbe avere un buon utilizzo in casi di catastrofe, per zone in cui c’è la necessità di allestire un accampamento in fretta e furia. Chissà, comunque la novità è stata presentata a Ecomondo, la più grande fiera annuale dedicata al business ambientale che si è svolta a Rimini e che quest’anno ha ospitato il padiglione Key Energy su energia e mobilità sostenibili.

I Video di Gustoblog: crespelle ai funghi porcini