Novembre: è tempo di olio!

20 Novembre 2007
di roby

Lo chiamano oro verde e hanno ragione: un po’ per quello che costa, un po’ perché è il re della cucina italiana, quello che fa la differenza fra i nostri sapori e quelli nel resto del mondo.
L’olio, che ogni anno in questo periodo si rinnova per tornare sulle tavole più buono che mai: per festeggiarlo domenica 25 novembre in oltre 100 città italiane si svolgerà la manifestazione ‘Pane & Olio in Frantoio e…’ con la possibilità, per ogni luogo, di completare a piacimento il titolo dell’iniziativa.

Eventi sono previsti in tutte le regioni: a Brisighella, vicino Ravenna, ci sarà la sagra dell’ulivo, a Imperia visite guidate a frantoi e uliveti, a Siena degustazione e vendita di olio e prodotti locali. Restando in Toscana, a Chiusi la protagonista sarà la Fagiolina del Lago, tipico legume di piccole dimensioni, feste anche a Rapolano e Sinalunga e a Roccastrada, in provincia di Grosseto, incontro con mastri oleari, mentre a Castel del Piano e Pitigliano sarà di scena l’olio kasher, quello biologico e quello aromatizzato da provare con pane, ricotta e pan dei santi.
A Magione, nei pressi di Perugia, da segnalare la giornata ‘Olivagando’, in Puglia ci aspettano bruschette, pancotto a fagiolata a San Paolo di Civitate, Foggia, e degustazioni a Cassano delle Murge, riservate ai turisti delle navi da crociera che attraccano a Bari.

Panificatori e aziende olearie all’opera nche nell’anconitano, tra Monte San Vito, San Paolo di Jesi e Monsano, a Itri, vicino Latina, possibilità di assistere alle fasi di molitura delle olive. Pane casereccio e olio anche a Sant’Agnello, Napoli, mentre la Sardegna si prepara a festeggiare il suo olio novello, tra Cabras e Orosei, ma anche in molti paesi nei dintorni di Sassari. Infine a Ficarra, Messina, visite guidate agli olivi secolari dei Gattopardi.

I Video di Gustoblog: Com’è fatto semi di cacao