Formaggi tipici: Ubriaco al Prosecco

19 Novembre 2007

Il formaggio che presentiamo oggi appartiene all’ampia famiglia degli Ubriachi, originari del Veneto; la peculiarità di questi formaggi, prodotti perlopiù con latte vaccino scremato, consiste in un’immersione delle forme nel mosto o nelle vinacce di un particolare vitigno (corvina e molinara per l’ubriaco all’Amarone, prosecco, barbera ecc.).

Il processo di “ubriacatura” dura solo alcuni giorni ed in origine era finalizzato esclusivamente a proteggere il formaggio dall’attacco di batteri. Per lo stesso motivo si sfregavano le forme con vinacce o mosto. Queste operazioni sono cosa ben diversa dalla stagionatura sotto vinacce fermentate che dona invece al formaggio una nota più intensa e pungente. Gli Ubriachi invece sono caratterizzati da una nota più vinosa; in particolar modo l’Ubriaco al Prosecco si distingue per un sentore fruttato e delicato che diventa più deciso e piccante dopo la stagionatura.

Un Ubriaco va solitamente accompagnato alla stessa tipologia di vino con cui è stato “affinato”: questo è possibile anche per l’Ubriaco al Prosecco, almeno se parliamo di una forma poco stagionata; dopo alcuni mesi di stagionatura sarebbe forse necessario scegliere un vino più complesso e strutturato. Se vogliamo restare sul Prosecco, propenderei almeno per un Millesimato, come quello dell’azienda Astoria.

La foto è tratta dal sito: www.igourmet.com

I Video di Gustoblog: Ricetta di Carnevale Come Fare le Castagnole – Video Dolci Tipici