Onnivoro? Vegetariano? No: locavoro!

22 Novembre 2007
di roby

In principio erano gli onnivori, poi sono emersi vegetariani e vegani, ora vengono fuori i ‘locavori’.
Il neologismo è stato inserito nell’autorevolissimo Oxford American Dictionary ed eletto parola dell’anno. Cosa significa? Letteralmente: “chi mangia cibi prodotti esclusivamente in loco”. In pratica: chi mangia la pizza solo a Napoli, l’hamburger solo in Usa, l’hot dog solo in Inghilterra ecc., ma ancor di più, chi si ciba soltanto di alimenti che vengono prodotti intorno al luogo in cui vive, in un raggio tollerato di un centinaio di km.

L’alimentazione local è un’invenzione tutta americana (il termine ‘locavoro’ è stato coniato due anni fa a San Francisco), figlia del movimento ambientalista che incoraggia un’agricoltura sostenibile e invita a mangiare prodotti che non devono essere spediti dall’altra parte del mondo sprecando litri di combustibile.
Lodevole iniziativa, ma se nella mia città trovo soltanto patate e carne bovina (vedi foto) posso fare un’eccezione?

I Video di Gustoblog: 3 MODI PER CUOCERE LE CASTAGNE – How to Cook Chestnuts